Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Il reale e l immaginario: la quintessenza della pittura”

martedì 27 Ottobre - 18:30/20:00

“ Il reale e l’immaginario. la quintessenza della pittura”.
“ Il reale e l immaginario. la quintessenza della pittura”.
Il reale e l immaginario: Il primo ciclo di video conferenze  vedrà protagonisti tre grandi artisti.
La prima lezione di martedì 27 ottobre, sarà dedicata al pittore Gian Girolamo Savoldo

 

La realtà delle cose, descritta oggettivamente diviene un modo per esprimere una verità più profonda sull’uomo. Pittore misterioso, bresciano di nascita, veneziano per scelta e fiammingo per l’indagine sulla natura delle cose perse dal vero senza edulcorazione alcuna. Regista dell’esistenza, aveva sposato una donna fiamminga tanto la sua cultura apparteneva più a quelle terre d’oltralpe. Uomo schivo, poco attratto dalle celebrazioni, dall’austero classicismo, più versato all’intima quiete. Iconografie insolite che vedono protagonisti musici, pastori, contadini, sarti, santi come semplici pellegrini, artigiani, colti in un momento di semplice quotidianità, avvolti da abiti percorsi da riflessi argentei al chiaro di luna, con ambientazioni notturne illuminate da candele o luci soprannaturali che apriranno la via al grande Caravaggio.

La seconda lezione di martedì 03 novembre, sarà dedicata al pittore Tintoretto

 

Pittore del furore, il grande artista veneziano che seppe sfidare il Tiziano all’apice del suo successo creando uno stile assolutamente nuovo. Figlio di un tintore, attore, scenografo, uomo dal terribile carattere che per questo e per i suoi soggetti imponenti e tenebrosi fu paragonato a Michelangelo. Oppose all’arte perfetta i Tiziano, uno stile basato sullo sconvolgimento sensoriale. Le sue tele sono scenari che si aprono al vuoto, angeli volano vorticosamente, i cieli implodono, i monumenti si deformano in scorci imprevedibili, gli uomini gridano, cadono, le luci rompono gli equilibri e sovvertono gli animi. Un modo di dipingere talmente innovativo che tutta l’arte barocca gli sarà debitrice.

La terza lezione di martedì 10 novembre, sarà dedicata al pittore Veronese

 

Paolo Caliari, detto il Veronese, uomo elegante di origine nobiliare, il pittore architetto, come molti lo chiameranno. Allievo di Sanmicheli, architetto affermato che lo inserì nella scena veneziana, fu anche amico e ammiratore del Palladio. Fu l’ultimo della generazione dei grandi maestri veneziani,  e a differenza del Tintoretto, Veronese fu molto amato da Tiziano che lo scelse come suo erede spirituale. Le sue tele si caratterizzano per il grande formato e rappresentano la pompa magna di Venezia, la solennità, nessuno fu  mai così capace di esaltare lo sfarzo e l’opulenza della Signoria. I Fasti di Venezia si dispiegano soprattutto nelle sue immense Cene con temi controversi, dettagli eccentrici e soggetti inopportuni che lo portarono persino al cospetto della SS. Inquisizione.

 

DURATA DI CIASCUNA LEZIONE : 1 ora e 30 circa

QUOTA DI PARTECIPAZIONE A PERSONA:

€ 15,00 per ciascuna lezione

€ 35,00 Pacchetto di 3 lezioni

RELATORE: Dott.ssa Silvia De Angelis

SUPPORTO TECNICO: Sig. Marco De Angelis

******

LE VIDEO CONFERENZE SI SVOLGERANNO SU PIATTAFORMA ZOOM e VERRANNO REGISTRATE 
ED INVIATE A COLORO CHE NE FARANNO RICHIESTA VIA EMAIL ENTRO 2 GIORNI DOPO L’EVENTO
IL GIORNO PRIMA, SARA’ INVIATA E-MAIL CON LE   MODALITA’ PER ACCEDERE ALLA CONFERENZA.

 

 PRENOTA ORA!

Dettagli

Data:
martedì 27 Ottobre
Ora:
18:30/20:00
Categoria Evento:
Tag Evento:
, , , ,

Organizzatore

Rita
Telefono:
339 36.69.831
Email:
info@tempodieventi.com

I commenti sono chiusi