Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

TORINO: La città-teatro in mezzo al 45 parallelo

venerdì, 20 Ottobre, 2017 /domenica, 22 Ottobre, 2017

TORINO. : Dalle origini misteriose, addirittura preromane, Torino si configura come una monumentale piazza circondata da spettacolari montagne di cui il cielo è un coronamento luminoso.

Sarà anche solo per questo aspetto geografico che Torino assume la fama di città magica e esoterica. Di certo l’urbanistica è stupefacente. Città regale nell ’amministrazione del potere. Nella divisione oculata di strade e quartieri. Elegante e signorile nei suoi palazzi che come quinte architettoniche accompagnano il visitatore in piazze gigantesche sedi dei poteri locali. Palazzo Madama.Palazzo Reale. il Duomo. la Mole Antonelliana.

Ci tufferemo in questa atmosfera lussuosa e decadente. sfarzosa e un po’ maledetta. questo l’alone di esoterismo tra un Barolo e un Gianduia fondente delle caratteristiche cioccolaterie.

PARTENZA PER TORINO

20 ottobre Roma Termini  – Torino  Porta Nuova  08.00 -12.10  

Sistemazione all’Hotel :

Hotel Concord via Giuseppe Luigi Lagrange,47 .

Camere tipologia style o sky.

Principali distanze dall’Hotel

  • Stazione Ferroviaria Torino Porta Nuova          450 m
  • Palazzo Reale                                                           800 m
  • Museo Egizio                                                           400 m
  • Real Chiesa di San Lorenzo                                       1 km
  • Piazza Solferino                                                       850 m

 

Pranzo libero

1° giorno pomeriggio venerdi 20 ottobre

Visita a Palazzo Reale, al Duomo e la Real Chiesa di San Lorenzo

Nel cuore più antico della città di Torino sorge il Palazzo Reale. con la sua elegante facciata finemente barocca e la sua combinazione unica di diversi stili. Il Palazzo Reale di Torino fu antico e prestigioso centro di potere della famiglia sabauda per tre secoli.

Patrimonio dell’UNESCO dal 1997. Oggi questa maestosa reggia mostra con orgoglio la mano di tutti i celebri artisti che vi lavorarono tra il XVII e il XIX secolo. La rendono uno dei più importanti siti di interesse artistico e culturale della città di Torino.

 

 

 La cattedrale è dedicata a San Giovanni Battista, (Duomo di Torino). patrono della città. E’ l’unico esempio di architettura rinascimentale di Torino.. Venne innalzata tra il 1491 ed il 1498 per volontà del cardinale Domenico della Rovere, su progetto dell’architetto toscano Meo del Caprina, su tre chiese preesistenti. Nel corso dei restauri effettuati in epoca fascista, venne inserita la cappella della Santa Sindone, realizzata da Guarino Guarini, al posto dell’abside, in posizione dunque maggiormente elevata. La Cappella della Sindone viene in questo modo collegata dietro al Palazzo Reale.

 

 

La Real Chiesa di San Lorenzo,  progettata da Guarino Guarini , la Chiesa ospitò la Sindone al suo arrivo a Torino, quando il duca Emanuele Filiberto di Savoia la fece traslare nel 1578 dal castello di Chambery -dove si trovava dal 1453.

 E’ questa una chiesa poco nota anche ai Torinesi stessi, sebbene si trovi nella centralissima Piazza Castello, a pochi metri dal Palazzo Reale e da Palazzo Madama. Forse perchè non ha una facciata vera e propria (da una certa distanza si vede il campanile spuntare in mezzo agli edifici) e non dà l’idea di essere un luogo di culto. Ma per quanti possono visitarla essa si rivela ricca di stimoli interessanti, oltre che conservare opere d’arte di un certo pregio

 Volta della cupola della Real Chiesa

Guarino Guarini era anche astronomo, ricercatore e sperimentatore, ha contribuito molto alla sua voglia di stupire usando l’architettura come mezzo per avvicinare i fedeli e far crescere negli animi la tendenza alla ricerca del divino.
In tutta l’architettura della chiesa ci sono molti richiami al numero 4 (numero degli evangelisti e degli elementi) e, ancora di più, al numero 8 (numero del giorno perfetto, del giorno infinito, della rinascita), oltre ad un fortissimo ed elaborato uso della luce, altro elemento simbolico che rappresenta l’Assoluto e il Divino, e con cui Guarini ha ricreato un percorso di ascesa spirituale.

 

CENA LIBERA

 

2 °giorno sabato 21 ottobre

Mattino: Museo Egizio

Museo Egizio di Torino è, come quello del Cairo, dedicato esclusivamente all’arte e alla cultura dell’Egitto antico. Molti studiosi di fama internazionale, a partire dal decifratore dei geroglifici egizi, Jean-François Champollion, che giunse a Torino nel 1824, si dedicano da allora allo studio delle sue collezioni, confermando così quanto scrisse Champollion: «La strada per Menfi e Tebe passa da Torino».

l primo oggetto giunto a Torino è la Mensa Isiaca, una tavola d’altare in stile egizittizzante, realizzata probabilmente a Roma nel I secolo d.C. per un tempio di Iside e acquistata da Carlo Emanuele I di Savoia nel 1630.

L’ultima acquisizione importante del Museo è il tempietto di Ellesija, donato all’Italia dalla Repubblica Araba d’Egitto nel 1970, per il significativo supporto tecnico e scientifico fornito durante la campagna di salvataggio dei monumenti nubiani, minacciati dalla costruzione della grande diga di Assuan.

Un viaggio alla scoperta della storia e dei misteri di un antica civiltà

PRANZO LIBERO

Pomeriggio Passeggiata esoterica nel centro di Torino e a Santa Maria della Consolata.

Torino una città esoterica che affascina chiunque la visiti. Si dice, infatti, che la città sia il vertice di due triangoli. Quello della magia bianca, insieme a Praga e Lione. Quello della magia nera insieme a San Francisco e Londra.

Rondò della Forca dove nell’800 avvenivano le esecuzioni per impiccagione, da via Bonelli n. 2 che è stata per generazioni la casa del boia, a Piazza Palazzo di Città dove nel Medioevo venivano bruciati gli eretici, e costeggiando gli eleganti palazzi iniziamo a notare delle teste di animali in muratura sulle facciate dei palazzi e sotto i terrazzi fino a Piazza Solferino.

CENA LIBERA

 

3° giorno domenica 22 ottobre

Mattino: Venaria Reale

La Reggia di Venaria è sicuramente una delle maggiori e più belle residenze sabaude. Imponente. fastosa. il suo progetto fu ripreso per la costruzione della reggia per antonomasia, quella di Versailles. La Reggia di Venaria fa parte dal 1997 del patrimonio dell’umanità dell’UNESCO.

È un complesso ambientale-architettonico di grande fascino. uno spazio immenso.vario e suggestivo. Dopo un lungo restauro, che ha dato vita al cantiere più grande d’Europa, la Reggia di Venaria e i Giardini Reali sono stati riaperti al pubblico nel 2007.

Il complesso, di cui fa parte la reggia, è costituito da circa 80.000 m2 di terreno calpestabile. include il parco ed il borgo storico di Venaria. Oltre 180 opere con capolavori.  Andrea Mantegna. Luca della Robbia. Giovanni Bellini. Antonio del Pollaiolo. Correggio. Giorgione. Paolo Veronese.Tintoretto.Annibale e Ludovico Carracci. Guercino.Donatello. Rubens e Michelangelo.  

 Rientro a Torino centro

Pranzo e pomeriggio libero

PARTENZA PER ROMA

22 ottobre  Torino Porta Nuova -Roma Termini 18.10-22.40

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

  • € 390,00 in camera doppia.
  • € 60,00 supplemento da aggiungere alla quota camera doppia, per la doppia uso singola.
  • € 60,00 riduzione della quota di partecipazione per la terza persona in camera tripla (2 quote doppia + 1 ridotta).

La quota comprende:

  •          Viaggio in treno 2 classe Roma Torino Roma Frecciarossa diretto, con prenotazione del posto
  •          Pernottamento in hotel 4 stelle in camera style o sky (deluxe/superior) per 2 notti.
  •          Facchinaggio hall/stanza/ hall
  •          Tassa di soggiorno
  •          Pre-accettazione in hotel.
  •          Storica dell’arte Dott.sa Silvia De Angelis per l’intera durata del viaggio.
  •          Guida privata all’interno del Museo Egizio
  •          Tutti i biglietti d’ingresso dei siti storici da visitare + spese di prenotazione
  •          Audioradio per l’intera durata del viaggio
  •          Trasferimento in Pullman privato Gran Turismo Torino Venaria Reale Torino
  •          Staff TempodiEventi.com per l’intera durata del viaggio.
  •          Assicurazione TempodiEventi.com.

La quota non comprende

  •  Pasti      
  • Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”.

Le prenotazioni dovranno pervenire entro il 28 settembre 

  •   Quota valida con minimo 30 persone.
  •   Pagamento 30% all’atto della prenotazione.
  •   Saldo entro il 10 ottobre 

N.B.: Per le famiglie con uno o più ragazzi/e, quotazione ad hoc su richiesta . Inviare email a :    

            info@tempodieventi.com

  •  La quota può essere soggetta a variazioni del costo preventivato dei biglietti d’ingresso, accessi, prenotazioni, per variazioni pedaggi autostradali, mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti.
  •  In ogni caso eventuali variazioni saranno, da parte dell’organizzatore, preventivamente comunicate.

Cancellazioni

  •   nessuna penale entro il 28 settembre.
  •   30% della quota dopo dal 29 settembre fino a 10 giorni prima della partenza.
  •   60% da 9 a 7 giorni  prima della partenza.
  •   100% da 6 giorni prima della partenza.
  •   In caso l’organizzatore riesca a trovare la sostituzione con altri partecipanti, verrà restituito l’intero anticipo.

 

 

Consulta le condizioni di vendita

 

 

Organizzatore

Rita
Telefono:
339 36.69.831
Email:
info@tempodieventi.com

Luogo

Stazione Termini
Piazza dei Cinquecento 1
Roma,Italia
+ Google Maps

I commenti sono chiusi