Conclusa
13
Lo scrittore, dal 1933 fino alla sua morte, ha vissuto in questa casa nel quartiere Nomentano, precisamente all’ultimo piano di un villino in via Antonio Bosio. In questo luogo oggi si trova un museo dedicato al poeta premio Nobel per la letteratura nel 1934, riconoscimento che ha ricevuto proprio quando si trovava qui.
Conclusa
5
Una piacevole novità, l’arte contemporanea italiana entra al Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (Mims): una iniziativa del Ministro Enrico Giovannini che ha l’obiettivo di valorizzare alcune opere di affermati artisti e artiste che verranno affidate al Ministero di Porta Pia in comodato gratuito.
Conclusa
15
Roma è una città magica. Anche in pieno centro con il traffico che la caratterizza, ci si può imbattere in una via dove il tempo sembra abbia uno scorrere tutto suo, come in Via dei Santi Quattro Coronati, (parte dal Colosseo e arriva fino a San Giovanni in Laterano). Li c’è un edificio medievale fortificato: Il monastero dei SS. Quattro Coronati.
Conclusa
Chi arriva a Urbino ignaro e della sua storia e della sua importanza si trova di fronte a una sorpresa straordinaria, anzi a un miracolo”. Queste parole di Carlo Bo riassumono le sensazioni di chi visita questa incantevole città delle Marche. Perché Urbino non è solo uno dei centri più importanti a livello universitario che abbiamo in Italia, ma anche una città ricca di magia e di storia. E’ inevitabile restare affascinati dai suoi vicoli, dalle mura, dagli scorci.
Conclusa
Il duomo di Siena, ufficialmente cattedrale metropolitana di Santa Maria Assunta, si innalza nella omonima piazza, costituisce uno degli esempi più insigni di cattedrale romanico gotica italiana. Accedere a questo luogo significa elevare lo spirito, aprirsi all'arte e conoscere uno dei più preziosi tesori della città. l più bello..., grande e magnifico... che mai fusse stato fatto". Così Giorgio Vasari definì il pavimento della Cattedrale di Siena, frutto di un programma che si è realizzato attraverso i secoli, a partire dal Trecento fino all'Ottocento
Conclusa
5
La casa-studio del pittore Francesco Trombadori è lo Studio n.12 di Villa Strohl Fern Il valore di questo piccolo edificio è che è l’unica testimonianza degli studi d’artista realizzati da Alfredi Strohl nella sua residenza romana. Dichiarato particolarmente importante e vincolato dal Ministero dei Beni Culturali e Ambientali nel 1985 vi sono conservati gli arredi d'epoca, alcune opere e l'Archivio e la Biblioteca del pittore.
Conclusa
30
Alla vigilia dei 170 anni dalla sua nascita la sede espositiva romana propone un percorso con cinquanta opere provenienti dal Kröller Müller Museum di Otterlo per raccontare la vicenda umana e artistica del celebre pittore olandese. Una mostra più unica che rara, che racconterà la storia dell’artista più conosciuto al mondo.
Conclusa
16
APERTURA STRAORDINARIA Per la prima volta entreremo nella parte sotterranea dove troveremo i resti della casa di Pudente del I secolo dove si racconta abitarono Pietro e Paolo. Tra i ritrovamenti più importanti ci sono i resti di due piani di un'antica insula romana del II secolo, comprese le stanze dei laboratori al piano terra. Un altro gioiello che normalmente non si visita è l’antico Oratorio Mariano, impreziosito da affreschi del XI-XII secolo.
Conclusa
16
APERTURA STRAORDINARIA Per la prima volta entreremo nella parte sotterranea dove troveremo i resti della casa di Pudente del I secolo dove si racconta abitarono Pietro e Paolo. Tra i ritrovamenti più importanti ci sono i resti di due piani di un'antica insula romana del II secolo, comprese le stanze dei laboratori al piano terra. Un altro gioiello che normalmente non si visita è l’antico Oratorio Mariano, impreziosito da affreschi del XI-XII secolo.