RAFFAELLO PARMIGIANINO BAROCCI

Tre grandi maestri a confronto.
Questa visita guidata è una buona occasione per approfondire quel periodo storico definito Manierismo, che va dalla fine del Rinascimento fino alla nascita del Barocco, identificato come tormentato, inquieto, pieno di amanti dell’inconsueto, del difforme, del mostruoso.
Oltre la Mostra effettueremo anche la visita alla Pinacoteca Capitolina, senza supplemento costo della guida.

Continua a leggere e prenota

Lo specchio dell’anima: Il Rinascimento svelato

Progetto ” Incontri di Arte e di Storia” prevede una lezione in aula propedeutica ad una visita guidata ( Mostre, Palazzi Storici, Siti archeologici ecc.).Questo nostro primo incontro sarà introduttivo alla Mostra “Raffaello, Parmigianino, Barocci: metafore dello sguardo” .
Il Rinascimento accanto ai grandi nomi, alle grandi opere, pullula di artisti “minori” che hanno lasciato un segno ancora più profondo per quello che sarà la grande rivoluzione della pittura del seicento. Artisti che proprio perché meno “ufficiali” potevano permettersi una maggiore libertà, traducendo in pittura le loro inquietudini esistenziali.
Prendendo spunto dalla mostra “Raffaello, Parmigianino, Barocci: metafore dello sguardo” analizzeremo in particolare l’eccentrica personalità di Parmigianino e le sue opere enigmatiche e spesso anche scandalose, intrise di esoterismo e alchimia. Accanto a lui esamineremo le opere di altri artisti irrequieti o “non allineati” con il potere, come l’estroso Dosso Dossi, pittore della corte estense famoso per i temi di magia e di stregoneria, Il tormentato Lorenzo Lotto, tacciato di eresia, e il pioniere della luce caravaggesca, Savoldo, dai soggetti assorti in una tensione psicologica misteriosa, resa ancor più tenebrosa dal passaggio repentino tra oscurità e luce intensa e cangiante.

Contributo associativo € 15,00 a persona

L’evento sarà confermato con un minimo di 15 adesioni

Continua a leggere e prenota