UFFIZI: IL GRAN TEATRO DELLA MERAVIGLIA

Questo viaggio rappresenta un’occasione unica per attraversare la storia dei grandi capolavori di tutti i tempi da Giotto a Beato Angelico dove la pittura si fa umanesimo a Botticelli e Leonardo, dove l’arte diventa Rinascimento.
Gli Uffizi sono veramente la culla e lo sviluppo dell’arte occidentale: Raffaello e Michelangelo, ora per la prima volta esposte insieme La Madonna del Cardellino e il Tondo Doni, Pontormo, Rosso Fiorentino, Andrea del Sarto, fino a Caravaggio e Rubens, veramente sembra elencare un manuale di storia dell’arte.

Continua a leggere e prenota

I SIMBOLI NASCOSTI

I simboli nascosti nei grandi capolavori di Botticelli a Firenze. E’ questo il nostro primo incontro dell’Arte in libreria. Nell’immaginario collettivo Botticelli ha sempre significato la dolcezza dei visi, l armonia delle forme, lo splendore di colori  variopinti in abiti svolazzanti e preziosi adorni.
L arte di Botticelli sicuramente incarna un sogno, l anelito di perfezione si cristallizza n quello sguardo trasognato di Venere che commuove per la bellezza ed intensità. Ma l opera di Botticelli è molto più di questo.

Continua a leggere e prenota

L ARTE IN LIBRERIA : Immagini da svelare – Firenze vs Venezia –

L’armonia del disegno contro la seduzione del colore. La lezione é un modulo prova che intende dare inizio a una serie di incontri relativi al l’iconografia dei grandi capolavori di tutti i tempi.
Un corso pensato per scoprire insieme il significato delle immagini spesso nascosto in simboli quasi invisibili o celato in gesti o attributi che accompagnano i personaggi rappresentati.

Continua a leggere e prenota

ARCIMBOLDO

Le opere di Arcimboldo esposte per la prima volta nella Capitale a Palazzo Barberini.
Un’occasione eccezionale, anche per la difficoltà di ottenere i prestiti delle sue opere, che spiega la rarità delle esposizioni dedicate a questo artista.

Continua a leggere e prenota

INCONTRI D’ARTE E DI STORIA – “CORREGGIO e DOSSO”

Questa seconda lezione sarà dedicata ai maestri della pittura emiliana come arte della metamorfosi e persuasione dei contrari.
Lontano dai clamori medicei e dai fasti papali, i potenti signori parmensi e i duchi estensi preferivano esaltare i loro casati stupendo gli ospiti con tutti i giochi e le magie possibili, affidando i loro sogni di gloria a eccentrici talenti, maestri del bizzarro e dello stupore. Vi aspettiamo il 21 per entrare in questo mondo magico, a occhi aperti.
Relatore: Dott.ssa Silvia De Angelis
Lezione in aula propedeutica a:
◾Mostra Correggio e Parmigianino – Scuderie del Quirinale ( data da definire )
◾Viaggio a Parma e dintorni nel mese di Aprile

Continua a leggere e prenota