UNA STUPENDA CERTOSA, UN ANTICO BORGO, UNA STORICA DISTILLERIA

UNA STUPENDA CERTOSA . un monastero che sembra galleggiare fuori dal tempo e in uno spazio un po’ fatato, tra boschi incontaminati.

La bellezza è dietro l’angolo. Il Lazio vanta così tante meraviglie tra borghi antichi e bellezze naturali che racchiude in sè la promessa di una continua sorpresa.
Come la maggior parte dei borghi della Ciociaria, anche Veroli è un affascinante borgo medievale, dalle origini molto antiche. I fondatori della città furono gli Ernici, che fortificarono il colle, dove tutt’oggi sono visibili i resti delle mura e l’acropoli.
La Certosa di Trisulti è un monastero che sembra galleggiare fuori dal tempo e in uno spazio un po’ fatato, tra boschi incontaminati.

Continua a leggere e prenota

LE VILLE DI OPLONTIS E STABIA

LE VILLE DELL’OZIO : OPLONTIS E STABIA.
seppellite da lava, cenere, lapilli e fango si conservano perfettamente intatte tre gioielli dell’architettura romana affacciati sul Golfo di Napoli.
Visiteremo le ville di San Marco e di Arianna nell’antica Stabia, oggi Castellammare di Stabia per proseguire poi per la celebre villa di Poppea ad Oplontis. Le più importanti testimonianze del vivere in villa dell’antica Roma  che custodiscono affreschi di assoluto valore…

Continua a leggere e prenota

VIAGGIO NELLA MEMORIA ….da ANZIO a NETTUNO

VIAGGIO NELLA MEMORIA. Proponiamo questa gita per tornare nei luoghi della memoria per non dimenticare quel periodo storico.

Il 22 gennaio 1944, alle due di notte, la flotta del VI corpo d’armata alleata, agli ordini del generale John Porter Lucas, munita di 253 unità anfibie e 140 unità da guerra,
iniziò lo sbarco sulla costa di Nettuno e Anzio. Un’imponente operazione militare che si rivelò ben più ardua del previsto. Lo sbarco di Anzio –Nettuno,noto anche come Operazione Shingle, venne ricordato come una delle fasi più drammatiche della Seconda guerra mondiale combattute sul territorio italiano. L’idea era quella di aggirare la linea di difesa tedesca Gustav – che poco più a sud, all’altezza di Cassino, bloccava l’avanzata – e liberare Roma.
Proponiamo questa gita per tornare nei luoghi della memoria tra archeologia e storia contemporanea per non dimenticare quel periodo storico

Continua a leggere e prenota