Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

CHIESA DI SANTA MARIA DELL’ ORTO . LA MACCHINA DELLE 40 ORE

giovedì, 13 Aprile, 2017 - 15:00/17:00

Santa Maria dell’Orto una chiesa in una zona un tempo popolare evocata al commercio all’ ingrosso.

 All’ interno un esuberante decorazione di fiori e frutta ci rivela che i suoi patroni non sono stati i grandi cardinali della chiesa o le potenti famiglie aristocratiche della città, ma quella che oggi chiameremmo la classe lavoratrice. Pizzicagnoli e ortolani, fruttaroli e vermicellari,pollaroli e vignaioli.

 Nel decorare la chiesa si instaurò tra le varie corporazioni, una vera e propria gara a chi abbelliva meglio la propria cappella e il risultato fu il meraviglioso interno della chiesa come oggi lo vediamo. Ed è proprio grazie a loro se oggi possiamo ancora assistere all’anacronistica magia di un giovedì santo illuminato dalle candele di un’antica tradizione ormai perduta: la macchina delle quarantore. 

Infatti in  questa giornata del GIOVEDI SANTO, viene allestita la monumentale macchina delle 40 ore, con 268 candele ad illuminare la chiesa in penombra. Dopo la celebrazione liturgica In coena Domini un bagliore improvviso s´irradia nel buio della chiesa. provocato dalla luce di 268 candele accese tutte insieme sull´altar maggiore. Il tutto a contorno della splendida macchina delle Quarantore. a monte della quale sono disposte quelle candele. un magnifico lavoro d´intaglio in legno con doratura d´oro zecchino. Cui si aggiunge la maestosa profusione di stucchi bianchi e dorati che invadono tutti gli angoli di navate e cappelle fino a sommergere le pitture degli Zuccari e del Baglione. 

Nel ‘400 la zona di Trastevere dove oggi sorge la chiesa. verso il Porto di Ripa Grande, era quasi totalmente disabitata.  in maggior parte coltivata ad orti. Una madonnella era stata sistemata sul muro che delimitava uno di questi orti. Un giorno, era il 1488, accadde che una persona malata facesse un voto a questa madonnina . se fosse guarita avrebbe provveduto a mantenere sempre accesa una lampada davanti all’immagine sacra. La persona guarì e così cominciò il culto di Santa Maria dell’Orto. Tale culto coinvolse, col passar del tempo, sempre più persone.  Si formò la Confraternita di Maria SS.ma dell’Orto.  fu poi elevata a rango di Arciconfraternita nel 1588. Attorno all’icona, nello stesso tempo, sorse prima una cappella, nel 1494.  subito dopo una chiesa. la  costruzione venne ultimata verso il 156. All’Arciconfraternita si unirono le Università d’arti e mestieri che si occuparono di abbellire l’interno della chiesa.

Ogni gruppo di artigiani aveva una sua cappella che decorava con motivi attinenti al proprio lavoro. Frutta e ortaggi erano le decorazioni scelte dagli Ortolani e dai Fruttaroli.  mentre Molinari, Pizzicaroli, Pollaroli e altri artigiani sceglievano soggetti vicini alla propria attività. Nel decorare la chiesa si instaurò tra le varie corporazioni, una vera e propria gara a chi abbelliva meglio la propria cappella e il risultato fu il meraviglioso interno della chiesa come oggi lo vediamo.

Non si può non citare un’antica usanza. ancora oggi in vigore in questa chiesa. In antico il SS. Sacramento era esposto con la cerimonia delle Quarant’ore.(rievocazione del periodo che intercorre tra la morte di Gesù e la sua risurrezione) e durante questo tempo una “macchina”, la Macchina delle quarant’ore allestita esclusivamente per questa occasione, faceva da supporto a candele e luminarie. La ‘Macchina delle Quarant’ore’ viene ancora oggi montata nella chiesa di Santa Maria dell’Orto il giovedì Santo e con le sue 213 candele accese fa da cornice in modo spettacolare all’adorazione del SS. Sacramento.

La confraternita è tuttora esistente e si occupa della manutenzione della chiesa e delle sue opere d’arte, ma soprattutto del recupero e della diffusione della propria tradizione storica. Ed è proprio grazie a loro se oggi possiamo ancora assistere all’anacronistica magia di un giovedì santo illuminato dalle candele di un’antica tradizione ormai perduta: la macchina delle quarantore. 

CONTRIBUTO ASSOCIATIVO :

 € 17,00 (storica dell’arte, contributo per la Chiesa e auricolari) iscritti;

€ 20,00 non iscritti

La visita sarà condotta dalla Dottoressa GEMMA BUONANNO

 

PRENOTA ORA!

Consulta le condizioni di vendita

Dettagli

Data:
giovedì, 13 Aprile, 2017
Ora:
15:00/17:00
Categoria Evento:
Tag Evento:
, , , , ,

Organizzatore

Rita
Telefono:
339 36.69.831
Email:
info@tempodieventi.com

Luogo

Chiesa di Santa Maria dell’Orto
Via Anicia, 10
Roma, Italia
+ Google Maps

I commenti sono chiusi.