Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

LA FIRENZE DI MICHELANGELO

sabato, 25 Febbraio, 2017 - 8:20/domenica, 26 Febbraio, 2017 - 20:10

Firenze : programma di viaggio

Giorno 25 febbraio 2017

      9406   Roma Termini Firenze S.M.N. partenza ore 07.50 arrivo ore 09.22.

Percorso dalla Stazione di S.M.N. al Grand Hotel Baglioni (4 minuti circa ) per lasciare i bagagli nel deposito dell’hotel.

 

 

 

 

Percorso dal Grand Hotel Baglioni alle Cappelle Medicee ( 3 minuti circa )

 

Ore 10.30 – 12.30 Le Cappelle Medicee nel Complesso Monumentale di San Lorenzo

Uno dei luoghi che più rappresenta il potere e la vanitas della Famiglia Medici: lo splendore sobrio ed energico delle sculture di Michelangelo e l’ostentazione della Cappella dei Principi.  

Le Cappelle Medicee, che ufficialmente vengono definite “Museo delle Cappelle Medicee“, costituiscono una parte della nota Basilica di San Lorenzo, in particolare si trovano dopo l’abside e sono il luogo di sepoltura di molti membri della famiglia Medici che aveva sempre considerato questa chiesa come la sua parrocchia.  Nonostante la nobile casata in seguito trasferì la sua residenza al di fuori del quartiere, l’edificio religioso fu sempre la sede delle più importanti cerimonie che riguardavano la famiglia e fu naturale pensare di potervi essere sepolti, tradizione che in passato era in uso presso nobili e benestanti.  Ma i Medici erano una famiglia di grande potere e dunque pensarono di costruire un vero e proprio mausoleo come lo erano il Pantheon di Roma o l’ Escorial madrileno. L’idea si affacciò alla loro mente nel 1520 quando Michelangelo iniziò la costruzione della Sacrestia Nuova, ma fu solo nel XVII secolo che ebbe inizio l’edificazione vera e propria della Cappella dei Principi, il cui ingresso fu posto sulla piazza degli Aldobrandini ed è utilizzato ancor oggi dai visitatori.         La visita prosegue poi con l’ambiente che più lascia stupito il visitatore: la Sacrestia Nuova, opera di Michelangelo. Vi si accede attraverso uno stretto corridoio in cui sono presenti due sculture opera di un allievo di Buonarroti e si entra in un luogo che ci si aspetterebbe più ampio. Qui sono poste le tombe di Lorenzo di Urbino e Giuliano duca di Nemours che si trovano ai piedi di due possenti e drammatici gruppi scultorei scolpiti da Michelangelo.

Pausa Pranzo durante il percorso dalle Cappelle Medicee alla Chiesa di Santa Croce (15 minuti circa)

 

 

 

Ore 15.00 – 17.00 La tomba di Michelangelo in Santa Croce

Santa Croce, il quartiere dove Michelangelo abitò per molti anni e dove si trova la Casa abitata dai suoi discendenti e attualmente museo; Santa Croce, la chiesa nella quale, per obbedire alla volontà dell’artista più volte e in varie circostanze espressa, egli trovò sepoltura. 

Il 18 febbraio ricorre l’anniversario dalla morte di Michelangelo Buonarroti avvenuta a Roma 1564.

Il suo corpo riposa a Firenze in Santa Croce. Sono più di sessanta i Buonarroti ad essere stati sepolti nella basilica fino al 1858, quando la famiglia si estinse. Sotto il patronato della famiglia Buonarroti era anche l’altare con la tavola dell’«Andata al Calvario» di Giorgio Vasari. Dopo la traslazione del corpo di Michelangelo da Roma e concluse le solenni esequie Leonardo Buonarroti, nipote ed erede di Michelangelo, iniziò a concepire l’idea di un monumento funebre che onorasse il genio. Vasari racconta che l’idea fu sostenuta dal duca Cosimo I che «ordinò che a Michelagnolo fosse dato un luogo onorato in Santa Croce» e che donò i marmi e i mischi necessari.

La commissione del monumento fu allogata a Giorgio Vasari che ne affidò l’esecuzione a scultori di sua fiducia. Il sarcofago di marmo mischio é attorniato da tre figure allegoriche – PitturaScultura e Architettura. Sul sarcofago é collocato il busto marmoreo, fedele ritratto di Michelangelo, desunto dalla maschera funebre.

 

Al termine della visita percorso da Piazza Santa Croce all’hotel.

 

 

Assegnazione delle camere.  Cena libera e pernottamento.

Piazza Unità Italiana 6, Firenze  Tel: +39.055.23580

 Simbolo dell’ospitalità fiorentina e protagonista di avvenimenti storici e mondani, dal 1903 accoglie viaggiatori di tutto il mondo. L’Hotel è situato nel cuore di Firenze a pochi passi dal Palazzo dei congressi, dal Centro espositivo e dalle più importanti attrazioni turistiche.

Giorno 26 febbraio 2017

Prima colazione in albergo

 

Ore 09.10 percorso dall’albergo all’Accademia

 

Ore 09.30– 11.30 Galleria dell’Accademia

La Galleria dell’Accademia sorge nel luogo dove un tempo erano ubicati due antichi conventi – quello maschile di San Matteo e quello femminile di San Niccolò di Cafaggio – che occupavano tutto l’isolato fra piazza Santissima Annunziata e via Ricasoli. Il grande ambiente ha l’aspetto di una chiesa a croce latina. La Galleria dell’Accademia di Firenze ospita molte importanti opere d’arte, ma è famosa principalmente per le sculture di uno più grandi artisti del Rinascimento, Michelangelo. Migliaia di turisti ogni anno visitano l’Accademia soprattutto per ammirare i suoi capolavori ovvero i Prigioni, il San Matteo e, soprattutto, la magnifica statua del David, collocata nella Tribuna che fu costruita appositamente per accogliere l’opera dopo il suo trasferimento da Piazza della Signoria.  Le altre sale della Galleria ospitano capolavori di altri grandi artisti italiani come Sandro Botticelli, Domenico Ghirlandaio, Pontormo, Andrea del Sarto, Allessando Allori e l’Orcagna, solo per citarne alcuni.


percorso dall’Accademia a Palazzo Medici Riccardi ( 4 minuti circa )

 

 

Ore 12.00– 13.30 Palazzo Medici Ricciardi

Palazzo Medici Riccardi, attuale sede del Consiglio provinciale fiorentino, è uno degli esempi più perfetti di architettura rinascimentale di Firenze.

 Palazzo Medici Riccardi nasce come residenza privata di Cosimo il Vecchio.  Si narra che il patriarca mediceo si fosse rivolto per il nuovo palazzo di famiglia dapprima al più famoso architetto del tempo, il Brunelleschi; dopo aver però visto il progetto, decisamente troppo sfarzoso secondo la testimonianza del Vasari, per non far ingelosire e addirittura insospettire la popolazione fiorentina, ancora molto fiera della proprie tradizioni repubblicane, optò per un architetto altrettanto valido ma più discreto, cioè il Michelozzo. E in effetti Palazzo Medici Riccardi è ancora oggi un visibile esempio di sobrietà, rigore ed eleganza, con le sue raffinate bifore che diventano leggermente più larghe verso l’alto per valorizzare al massimo la prospettiva.  Qui lo stesso Michelangelo poté studiare nel grande parco sul lato nord del palazzo, dove furono esposte le sculture classiche che la moglie di Lorenzo, Clarice Orsini, aveva fatto portare da Roma; e qui si riuniva il circolo neoplatonico di Marsilio Ficino, di Pico della Mirandola e del Poliziano, trasformando il palazzo nel vero centro della nuova atmosfera che si stava diffondendo a Firenze e non solo in quegli anni. Dal 2000, Palazzo Medici Riccardi può essere visitato insieme alla straordinaria Cappella dei Magi, il capolavoro di Benozzo Gozzoli, allievo di Beato Angelico, e cappella privata dei Medici; realizzata nel 1459, fu edificata su indicazione di Piero il Gottoso e rappresenta la Cavalcata dei Magi, in realtà pretesto per la raffigurazione di tutti i grandi personaggi politici del tempo e per questo motivo di grande interesse anche storico.

Al termine della visita pranzo e pomeriggio libero.

Ritorno in hotel per ritiro bagagli e recarsi alla Stazione di Firenze Santa Maria Novella.

      9443  Firenze S.M.N. Roma Termini partenza ore 18.38 arrivo ore 20.10.

 

Contributo associativo :

  •          Quota € 210,00 per persona in camera  doppia
  •           supplemento camera letto singolo ( poca disponibilità)  € 24,00
  •          Supplemento camera  doppia uso singola € 39,00
  •          Camera tripla: riduzione del 20%  per la terza persona sulle quote camera doppia.

La quota comprende:

  •         Viaggio in treno freccia rossa  classe seconda 
  •          Storica dell’arte Dott.sa Silvia De Angelis per l’intera durata del viaggio.
  •         Staff TempodiEventi.com per l’intera durata del viaggio.
  •          Pernottamento in hotel 4 stelle con colazione inclusa
  •          Tassa di soggiorno.
  •          Tutti i biglietti d’ingresso + spese di prenotazione.
  •          Assicurazione TempodiEventi.com.

La quota non comprende

  •       Pasti
  •      Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”.
Le prenotazioni dovranno pervenire a : info@tempodieventi.com  entro il 5 febbraio.
  •   Quota valida con minimo 25 persone.
  •   Pagamento 30% all’atto della prenotazione.
  •   Saldo entro il 15 febbraio

N.B.: Per le famiglie con uno o più ragazzi/e, quotazione ad hoc su richiesta.

  •  La quota può essere soggetta a variazioni del costo preventivato dei biglietti d’ingresso, accessi, prenotazioni, per variazioni pedaggi autostradali, mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti.
  •  In ogni caso eventuali variazioni saranno, da parte dell’organizzatore, preventivamente comunicate.

Cancellazioni

  •   30% della quota dopo la prenotazione fino a 10 giorni prima della partenza
  •   Intera quota dopo i 10 giorni prima della partenza.
  •   In caso l’organizzatore riesca a trovare la sostituzione con altri partecipanti, verrà restituito l’intero anticipo.

Dettagli

Inizio:
sabato, 25 Febbraio, 2017 - 8:20
Fine:
domenica, 26 Febbraio, 2017 - 20:10
Categorie Evento:
,

Organizzatore

Rita
Telefono:
339 36.69.831
Email:
info@tempodieventi.com

I commenti sono chiusi.