Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

SAN GIOVANNI DECOLLATO

lunedì, 16 Aprile, 2018 - 10:00/12:00

San Giovanni Decollato . APERTURA STRAORDINARIA

L ‘inaccessibile  Chiesa di San Giovanni Decollato apre eccezionalmente le sue porte alla nostra Associazione. Permettendoci di poter visitare. La chiesa. l’oratorio. il Chiostro e la Camera storica
 La chiesa  al suo interno mostra le opere manieriste del Vasari. di grandi artisti da lui scelti come Jacopino del Conte e Francesco Salviati. Inoltre sono sepolti i corpi dei condannati a morte nei secoli di dura legge papale. Gli altari custodiscono opere di grande importanza. la Natività di Jacopo Zucchi. l’Incredulità dell’apostolo Tommaso di Giorgio Vasari. la Visitazione del Pomarancio nel terzo altare di destra.

L’edificio fu costruito nel sedicesimo secolo nell’area precedentemente occupata dall’antica chiesa di Santa Maria della Fovea (o della Fossa). Venne da subito assegnato all’Arciconfraternita di San Giovanni decollato.

Il compito di questa associazione religiosa fiorentina, nata nel 1488 col nome di Compagnia della Misericordia, era quello di accompagnare ed assistere i condannati a morte nelle loro ultime ore. cercando di ottenerne un pentimento ed una confessione.

Oltre la Chiesa, avremo l opportunità di visitare oratorio. Potremo ammirare lo splendido ciclo pittorico che illustra la vita di S.Giovanni Battista.  la Predica del Battista (1538) . il Battesimo di Cristo (1541). Entrambi di Jacopino del Conte. la Nascita del Battista (1551) e la Visitazione (1538) di Francesco Salviati. In quest’ultima tela, nel personaggio con la barba, è stato identificato il ritratto di Michelangelo, in quanto il grande artista apparteneva all’Arciconfraternita. 

Varcato il portone si accede al chiostro. Costruito tra il 1535 ed il 1555 e ristrutturato durante il pontificato di papa Clemente VII. Un luogo di pace assoluta. In cui  sono ben visibili nei pavimenti le fosse comuni dei condannati a morte. qui sepolti. coperte da chiusini in marmo sui quali è scritto: “ Signore, quando verrai, non ci giudicare”, perché (questo è sottinteso) noi siamo stati già giudicati.

Da uno dei portici, attraverso una ripida scala, si giunge in una stanza che costituisce la “camera storica dell’Arciconfraternita”, nella quale vi sono documenti e cimeli rarissimi che testimoniano secoli bui, costellati di processi, patiboli e roghi: vi sono il cesto ove si raccoglieva la testa del giustiziato per mannaia e che accolse anche quella, bellissima,Beatrice Cenci; la condanna a morte, affissa ad una parete, di Giordano Bruno; il grande crocifisso che apriva i cortei diretti al patibolo e la barella con cui i confratelli riportavano il corpo del giustiziato.

 Innumerevoli gli oggetti esposti nelle vetrine: le cappe nere dei confratelli e le coperte che li riparavano dai rigori delle veglie in carcere, le fiaschette per l’aceto ed il vino greco da dare al condannato, le custodie di cuoio per i fogli sui quali il reo dettava le sue ultime volontà, le corde per calare i corpi degli impiccati ed il coltello per recidere il laccio.

Testimonianza eccezionale sono anche i registri che narrano figure di eretici, assassini, malfattori o presunti tali, con le loro vicende drammatiche, in uno spaccato della società romana di secoli dominati dallo strapotere delle famiglie patrizie e dalla onnipresenza del papa e della sua corte

 

QUOTA PARTECIPAZIONE

€15,00  iscritti; € 18,00 non iscritti

LA VISITA SARA’ CONDOTTA DALLA STORICA  DELLA CONFRATERNITA

 

PRENOTA ORA!

Consulta le condizioni di vendita

Dettagli

Data:
lunedì, 16 Aprile, 2018
Ora:
10:00/12:00
Categoria Evento:
Tag Evento:
, , , , , ,

Organizzatore

Rita
Telefono:
339 36.69.831
Email:
info@tempodieventi.com

Luogo

Chiesa di San Giovnni Decollato
Via di San Giovanni Decollato, 22
Roma, Italia
+ Google Maps

I commenti sono chiusi.